Risoluzione del Collegio Docenti Liceo Farnesina 23 Ottobre 2012

25 Ott

Risoluzione approvata all’unanimità dal Collegio Docenti del Liceo Farnesina il 23/10/2012

Il Collegio dei Docenti del Liceo Farnesina manifesta il proprio dissenso nei confronti delle recenti disposizioni che costituiscono un grave attacco alla scuola pubblica.

L’art. 3 della Legge di Stabilità 2013 aumenta di un terzo l’orario di lezione frontale dei docenti a parità di retribuzione, senza rispetto del diritto e della Costituzione, visto che straccia il contratto tuttora in vigore, senza alcun confronto con le parti sociali. E’ evidente che si tratta di un precedente pericoloso, che può estendersi anche ad altre categorie di lavoratori. Quest’intervento si inserisce in una storia di progressiva sottrazione di risorse e di svilimento della scuola pubblica: per anni i docenti, a fronte di reiterati provvedimenti che hanno incrementato i carichi di lavoro e bloccato i dovuti aumenti retributivi, hanno continuato a garantire il funzionamento della scuola e il diritto allo studio.

Non è vero che gli insegnanti lavorano soltanto 18 ore a settimana! Nell’orario settimanale dei docenti italiani, a differenza di quanto accade in molti altri paesi, non sono conteggiate le ore previste per gli impegni burocratici, per le attività collegiali, per i colloqui con i genitori, per l’elaborazione e la correzione delle verifiche scritte. Inoltre le 18 ore di lezione in classe, se vogliono essere efficaci, richiedono un quotidiano lavoro di preparazione, formazione e informazione; dunque l’aumento della quantità di ore frontali comprometterebbe inevitabilmente la qualità della didattica, già gravata dall’innalzamento del numero degli alunni per classe. L’intensità e la soglia di attenzione richieste da un’ora a confronto con gli studenti va oltre la misura oggettiva dei 60 minuti.

L’aumento di orario determinerà ovviamente la cancellazione di migliaia di posti di lavoro, non solo per i futuri insegnanti, ma anche per chi da anni lavora nella scuola con contratti a tempo determinato e dovrà a breve, pur già abilitato, sottoporsi a un concorso dalle modalità inique e inappropriate per l’accertamento delle competenze professionali.

Risulta del tutto incomprensibile, in un quadro di tagli sempre più aggressivo, che con lo stesso provvedimento con cui si sottrae alla scuola pubblica, si elargiscano oltre 200 milioni di euro alla 1/2 Risoluzione del Collegio Docenti Ultimo aggiornamento Martedì 23 Ottobre 2012 17:42 scuola privata. A ciò si aggiunga il D.D.L 953 ex Aprea, il progetto di riforma degli organi collegiali che, introducendo l’autonomia statutaria di ogni singola scuola, inficia il sistema nazionale pubblico dell’istruzione e coinvolge soggetti privati con il rischio di interferenze economiche nei criteri didattici del Piano dell’Offerta Formativa.

A fronte di recenti dichiarazioni di apparente mediazione, ribadiamo che non siamo disposti ad accettare alcuna illegittima modifica del contratto vigente, alcun aumento delle ore frontali.

Annunci

Una Risposta to “Risoluzione del Collegio Docenti Liceo Farnesina 23 Ottobre 2012”

  1. emilia 25 ottobre 2012 a 22:27 #

    Cari colleghi,
    sono con voi
    emilia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...