Mozione del C.d.I. dell’I.C. Viale Adriatico

2 Nov

Il C.d.I. dell’I.C. Viale Adriatico di Roma esprime grave preoccupazione, indignazione e profondo dissenso nei confronti di una politica governativa fortemente punitiva verso la scuola pubblica, caratterizzata da tagli di risorse e personale attuati in forme diverse e non sempre trasparenti, nonché da una martellante svalutazione della professionalità e della libertà d’insegnamento.

Il C.d.I esprime netta contrarietà ad uno dei provvedimenti all’ordine del giorno dell’agenda politica:

il ddl. 953, il progetto di riforma degli organi collegiali che restringe gli spazi di democrazia, aprendo la strada all’autonomia statutaria di ogni singola scuola, la conseguente messa in discussione del sistema nazionale pubblico di istruzione e la pericolosa accelerazione sul ruolo dei soggetti privati che avranno la possibilità di entrare a far parte degli organi collegiali e in ragione del loro finanziamento esterno influenzare pesantemente il Piano dell’Offerta Formativa. Le “Istituzioni Scolastiche Autonome” diventeranno, invece, più o meno prestigiose, più o meno efficienti, più o meno competenti a seconda del territorio in cui sono istituite,a seconda della maggiore o minore ricchezza di reddito familiare degli alunni iscritti e dei maggiori o minori investimenti di privati che vi interverranno

Questo provvedimento fa sì che cesserà di esistere quella scuola statale uguale per tutti, che provvede a “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale” necessari a garantire “la libertà e l’eguaglianza dei cittadini” e “il pieno sviluppo della persona umana” perché essa possa pienamente partecipare all’“organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

. Il ddl. 953 configura una scuola che diventa strumento e luogo di disuguaglianza ed è pertanto in contrasto con gli Art. 2 e 3 – Principi Fondamentali – della Costituzione Italiana.

 

Noi vogliamo la Scuola per l’uguaglianza, la Scuola della Costituzione.

 

Per queste ragioni il C.d.I. dell’I.C. Viale Adriatico chiede il ritiro del ddl. 953 e si propone di attivarsi per informare e mettere in essere adeguate forme di contrasto e resistenza a tali politiche, anche in collaborazione con tutte le componenti della scuola e con altre scuole del territorio.

 

Roma, 24 ottobre 2012 (Approvato all’unanimità con 1 astenuto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...