Comunicato degli studenti occupanti del Liceo Righi

18 Nov

Le Nostre Ragioni!

Nell’ambito delle mobilitazioni che si stanno svolgendo nelle scuole e nelle piazze contro l’ex DDL 953 (Aprea-Ghizzoni) e contro le misure di austerity che non si preoccupano di tagliare sullo stato sociale (pensioni, scuola, sanità, lavoro) ma continuano a preoccuparsi di rispettare contratti e finanziamenti per banche e grandi capitali (ponte di Messina, aerei da caccia, missioni militari, TAV in Val di Susa, scuole private, chiesa cattolica), gli studenti del Liceo Scientifico Statale Augusto Righi di Roma hanno deciso di OCCUPARE la sede centrale di Via Campania, 63.

Vogliamo una scuola aperta dalla mattina alla sera che sia centro principale della vita e della formazione degli studenti, capace di dare importanza al valore della relazione umana e della comunità e in grado di offrire una fruizione del sapere che sviluppi in tutti le potenzialità critiche e analitiche, anche conflittuali, necessarie per la completa formazione di cittadini capaci di ragionare autonomamente.

Ci opponiamo all’attuale scuola-casermone nella quale lo studente entra per sei ore al giorno per essere solo imbottito di conoscenze di tipo nozionistico atte alla compilazione di test a crocette (come pretende l’Invalsi), che creeranno di fatto disparità qualitative fra i vari istituti. Rifiutiamo la logica di questi test che riducono la persona a un semplice quiz, nascondendo con la scusa della meritocrazia l’intento di abolire il diritto allo studio uguale per tutti.

Con la riappropriazione diretta dell’edificio scolastico noi studenti ci proponiamo di attuare il nostro ideale di scuola, aprendo uno spazio di confronto e cultura per la comunità. Le giornate saranno animate da corsi autogestiti, dibattiti, laboratori artistici e teatrali, conferenze, incontri con ospiti esterni per dimostrare che si può fare scuola anche in modo diverso, nonché per fare controcultura e controinformazione. Faremo anche cineforum e creeremo momenti di collettività come pranzi o cene sociali e organizzeremo eventi sportivi.

A dimostrazione delle nostre intenzioni di cambiamento e di apertura, invitiamo inoltre la Dirigente scolastica e il corpo insegnante a partecipare attivamente a questo diverso modo di fare scuola, con la proposta eventuale di corsi e altre iniziative coerenti con le nostre ragioni.

Noi studenti, che vogliamo lottare per la qualità della nostra scuola, come prima azione abbiamo deciso di pulire l’interno dell’edificio e di mantenerlo così per questi giorni, rendendo l’ambiente scolastico più vivibile e dimostrando solidarietà con il personale Ata che vi sarebbe preposto.

Siamo determinati a portare avanti la nostra protesta e la nostra autogestione per opporre la nostra idea di scuola a quella dei governi che da troppi anni ne organizzano il progressivo smantellamento.

Gli studenti occupanti del Liceo A.Righi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...