Verbale dell’assemblea del personale dell’IIS “ Cavazza” di Pomezia del 23 ottobre 2012 indetta dalla Rsu di istituto

23 Nov

L’assemblea, alla luce dell’art. 3 della bozza relativa alla legge di stabilità in cui si definisce l’orario di lezione, sia nella scuola primaria che secondaria di I e II grado, a 24 ore settimanali, ESPRIME :

 

a)viva preoccupazione, per l’aumento del 33% del carico delle lezioni a fronte di un impegno già molto oneroso di attività funzionali all’insegnamento!

 

b) indignazione, perché questo aumento delle ore di lezione si avrà in cambio di un aumento delle ferie ( 15 giorni fuori dall’orario delle lezioni): un vero e proprio baratto, però a costo zero per lo Stato!

 

c)indignazione, per gli ulteriori e indiscriminati tagli delle cattedre che ne deriverebbero (e quindi dei precari , che poi è l’obiettivo vero di questa legge) oltre quelli , centinaia di migliaia, che già si sono avuti a causa :

– della L. 133/08 ( tagli dichiarati illegittimi dal Consiglio di Stato nel luglio 2011),

– degli assurdi accorpamenti fra istituti ( che hanno portato alla nascita di scuole anche con 2000 allievi),

– delle cosiddette “classi pollaio” ( anch’esse ritenute illegittime da una sentenza del Consiglio di Stato del 2011),

– della volontà del Governo di depotenziare il sostegno agli allievi diversamente abili, venendo così meno ad un preciso dovere Costituzionale, quello del diritto allo studio( non è ammissibile che molti allievi abbiano un docente di sostegno per sole 4 ore settimanali)!

 

d)solidarietà, per quanto sopra,ai colleghi precari, colleghi che per tanti anni hanno sostenuto e tenuto in piedi, nonostante le tante difficoltà, la scuola pubblica; questi nostri colleghi sono validi professionalmente, perché tutti hanno anni di esperienza e possiedono almeno una abilitazione, e se il loro status è ancora quello di precario lo si deve soltanto alla sciagurata volontà politica ( dettata da scelte puramente economicistiche) dei governi che si sono succeduti in questi ultimi 15 anni: vale a dire, quella di non assumere i precari! Questi invece, per la stragrande maggioranza, hanno diritto ad essere assunti , come previsto dalle stesse leggi del nostro paese ( come , d’altra parte, diverse sentenze hanno dimostrato).

 

e) solidarietà , ai cosiddetti docenti “inidonei” per l’umiliazione loro arrecata col decreto di questa estate!

 

f)una valutazione, inoltre, decisamente negativa sulla pdl 953 ( ex Aprea).

 

Per quanto sopra l’assemblea dell’IIS Cavazza di Pomezia decide, all’unanimità, le seguenti forme di protesta e iniziative:

  1. Consegnare e leggere un comunicato scritto ai genitori in cui spiegare i motivi della protesta durante i prossimi consigli di classe del 25 ottobre!

Volantinaggio davanti all’istituto dello stesso comunicato prima delle lezioni ;

  1. Blocco delle attività pagate col fondo di istituto;
  2. Richiesta di una settimana di “cogestione” ( docenti – alunni) con l’attivazione di iniziative, alternative alla normale programmazione didattica, riguardanti “l’attualità” e i relativi approfondimenti; tali iniziative si concluderanno con la stesura di documenti!

Per i motivi relativi ai punti 2 e 3 si è proceduto alla richiesta (da parte di un terzo dei docenti) di convocazione urgente di un Collegio dei Docenti per giovedì 25 alle ore 14.30.

  1. Adesione al coordinamento delle scuole di Roma e provincia e partecipazione di una rappresentanza alla prossima assemblea del 26 ottobre.

 

Pomezia 23.10.2012 RSU IIS “Cavazza”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...