Archive | Dalle scuole RSS feed for this section

ASSEMBLEA COORDINAMENTO SCUOLE PRIMO MUNICIPIO

13 Apr

SABATO 13 APRILE ORE 10.00 AULA MAGNA LICEO TASSO

O.D.G

1. DICHIARAZIONE DI INTENTI SULLA SCUOLA CHE VOGLIAMO
2. AZIONI IN DIFESA DEL FINANZIAMENTO DELLA SCUOLA PUBBLICA E MISURE COLLETTIVE PER LA RESTITUZIONE DEI CREDITI
3. INIZIATIVE COMUNI SULL’EDILIZIA SCOLASTICA
4. STUDIO SULLE ” VALUTAZIONI SCOLASTICHE”
5. APERTURA DEL COORD. ALLE SCUOLE DEL XVII MUNIC. E ADESIONE AL COORDINAMENTO DELLE SCUOLE DI ROMA
6. CONDIVISIONE INTERSCOLASTICA DEL POF DI INIZIATIVE E LABORATORI
7. INCONTRI DI FORMAZIONE :” RUOLI E COMPETENZE ORGANI COLLEGIALI”

LICEO GINNASIO “T.TASSO”, VIA SICILIA, 168 –

https://maps.google.com/maps?hl=it&tab=ml&authuser=1

INVITO ALL’ ISTITUTO CINE-TV ROBERTO ROSSELLINI

11 Apr

Terzo venerdì del Rossellini in cui continuiamo la nostra protesta, informando e “facendo” cultura.

Alle ore 16,00 del 19 aprile, nella Sala Cinema dell’Istituto Rossellini:

“LA CULTURA E LA CREATIVITA’ PER IL RISPETTO DELL’AMBIENTE”

Interverranno:

  • Corrado Carrubba, Commissario Straordinario dell’ARPA e
  • Enzo Lavagnini direttore artistico del Think Forward Film Festival

Saranno presentati dei cortometraggi premiati in occasione dell’ultima edizione del festival e dei lavori di nostri studenti.

Lettera aperta al ministero sulla nota 593

30 Mar
  • Al Dipartimento per l’Istruzione del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca,
  • Al D.G. per la politica finanziaria e per il bilancio
  • Al Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
  • All’ufficio di Gabinetto del Ministro

e p.c. Al D.G. dell’Ufficio Scolastico Regionale

Dott. Maria Maddalena Novelli

  • Alla Direzione Regionale Istruzione, Programmazione dell’Offerta scolastica e formativa, Diritto alla studio e Politiche giovanili Dott. Rosanna Bellotti Continua…

Proposta del comitato dei genitori del Cavour

26 Feb

IL COMITATO DEI GENITORI DEL LICEO CAVOUR PROPONE DI COSTITUIRE UN COORDINAMENTO DELLE SCUOLE NEL PRIMO MUNICIPIO CON LO SCOPO DI RACCOGLIERE TUTTE LE PROBLEMATICHE COMUNI LEGATE AI SEMPRE PIU’ SCARSI FONDI EROGATI ALLE SCUOLE, ALLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI, ALLA DESTINAZIONE DEL “CONTRIBUTO VOLONTARIO” E ALLA PARTECIPAZIONE NEGLI ORGANI COLLEGIALI. L’INTENZIONE E’ DI ORGANIZZARCI INSIEME PER PREPARARE UNA PIATTAFORMA COMUNE DI RICHIESTE DA SOTTOPORRE ALLE ISTITUZIONI, PER MOBILITARCI E DARE VOCE ALLA PROTESTA PER UNA SCUOLA PUBBLICA DI QUALITA’.

PER QUESTO, IL COMITATO A BREVE INDIRA’ UN ‘ASSEMBLEA NELL’AULA MAGNA DEL LICEO CAVOUR INVITANDO TUTTI I GENITORI DEI CONSIGLI DI ISTITUTO E DEI COMiTATI DEI GENITORI A PARTECIPARE .
VI CHIEDIAMO INTANTO DI INVIARE LA VOSTRA ADESIONE ALL’INIZIATIVA IN OGGETTO SCRIVENDO A comgencavour@gmail.com ( specificando nome cognome, ruolo, scuola e un contatto telefonico), vi risponderemo al piu’ presto per comunicarvi la data e l’ora dell’assemblea)
Comitato dei genitori Liceo C. Cavour – Roma

Le chiavi della scuola

13 Feb

di Anna Becchi da Comune-Info.net

Sono i primi anni del nuovo millennio. Siamo a Roma, all’Esquilino, quartiere vicino alla Stazione Termini, noto per la Piazza Vittorio e il suo mercato, crocevia di genti e di «culture» molteplici. Il quartiere sta vivendo una trasformazione, la popolazione locale, fatta prevalentemente di piccoli commercianti ma anche di operai e impiegati, lascia i locali e le abitazioni a una nuova onda migrante attratta appunto dal mercato e dalla vicinanza alla stazione centrale. Anche la scuola, l’istituto Manin e la sua sede di via Bixio la Federico Di Donato, vedono iscriversi moltissimi bambini di famiglie migranti prevalentemente dall’Asia, ma anche dall’Africa e dal Sud America. Dalla Di Donato le famiglie italiane cominciano ad andare via, alcune si trasferiscono, altre pur vivendo nel quartiere preferiscono iscrivere i figli nelle scuole un po’ più lontane (ma forse più sicure). Un nucleo di famiglie sceglie però di restare, ed è proprio da questo nucleo che parte l’esigenza di far giocare i propri figli il pomeriggio negli spazi della scuola e l’idea di chiedere il permesso al preside. Si inizia con un cineforum, un torneo di calcetto e con i giochi dal mondo in cortile. Il preside non solo accoglie l’esigenza ma rilancia chiedendo a quei genitori di fondare un’associazione e di prendere in consegna i cortili e i seminterrati in disuso della scuola. Continua…